Legumi decorticati e svezzamento
Cecci e Lenticchie

Il legume, il miglior amico dell'uomo

Le prime notizie di leguminose selvatiche consumate dall’uomo risalgono al Paleolitico, cioè oltre 20mila anni fa. Ma fu con la diffusione dell’agricoltura che questi vegetali assunsero un ruolo fondamentale nel bacino del Mediterraneo. Il loro elevato valore energetico e la capacità di resistere, una volta essiccati, a lunghi periodi di conservazione, diedero loro un ruolo di assoluta centralità nell’alimentazione umana.

Coltivati in tutto il mondo in centinaia di varietà, i legumi sono particolarmente efficaci nel mantenere in salute l’apparato digerente e nel gestire il colesterolo. Caratterizzati da un basso contenuto di grassi ed una grande ricchezza di sostanze nutritive e fibre solubili, sono anche un’importante fonte di amminoacidi e proteine.

Con i legumi ci si nutre, si gustano piatti squisiti, si abbassano tutti i rischi (stitichezza, emorroidi, sovrappeso, obesità, malattie cardio-vascolari, diabete alimentare, tumori), non si è costretti a mangiare carne (o anche troppi formaggi) e si resta magri, agili e scattanti per tutta la vita. Non è un caso che in India , dove le malattie legate al benessere, si faccia il pane con il dhal, che è un legume.

Cenni sulla coltivazione nella mia azienda

I terreni vengono preparati durante l’estate, quando il sole stimola lo sviluppo degli esseri viventi che li abitano, cosicché il seme assorbe meglio le sostanze minerali presenti in natura.

In presemina viene effettuata una concimazione biologica di fosforo, seguita da una di organico, per conferire ai terreni la struttura ideale e per facilitare l’assorbimenti radicale degli elementi naturali Novembre è il mese della semina e giugno quello del raccolto; dopo circa un mese di riposo, i ceci sono sottoposti a pulitura per essere selezionati e confezionati.

Da queste premesse nascono Ceci bianchi, Ceci neri e Lenticchie.

Ceci

Ceci bianchi

Originari della Turchia e dell’Iran settentrionale, sono fra i legumi più diffusi: infatti, dopo fagioli e soia, occupano il terzo posto nel consumo mondiale dei legumi. Ricchi di magnesio, calcio, fosforo, ferro e potassio, contengono anche saponine, sostanze che aiutano l’organismo a eliminare il colesterolo dall’intestino. Inoltre, notevole è il loro apporto di vitamine A e C Infine, è interessante sapere che 100 grammi di ceci secchi forniscono 48,2 grammi di carboidrati e 6,3 grammi di grassi.

Ceci neri

Tipici dell’area mediterranea, sono coltivati prevalentemente sulla Murgia Bavarese e Materana. Caratterizzati da una colorazione scura ed una forma simile al mais, hanno un sapore dolce e molto delicato.

A livello nutrizionale sono ricchi di potassio, calcio, fosforo, magnesio, sodio, zinco, rame, manganese, selenio ed essendo ricchi di fibre sono leggeri e quindi ideali per una dieta ipocalorica. I ceci neri, rispetto a quelli bianchi, contengono più ferro e polifenoli e, inoltre, sono un’ottima fonte di vitamine B,C,E,K e J.S

Se decorticati diventano ancor più digeribili e per questo sono consigliati anche per l’alimentazione della prima infanzia.

Lenticchie

Sono ritenute il legume più antico consumato dall’uomo: le prime tracce della loro coltivazione risalgono a oltre 7000 anni fa. Ricche di potassio, calcio e ferro, contengono quantità elevate di fibre solubili, che contribuiscono ad abbassare il colesterolo; conosciute sono le loro proprietà benefiche per mantenere l’apparato digerente in buona salute.

Un quantitativo di 100 grammi di lenticchie secche fornisce 51,1 grammi di carboidrati, 22 di proteine e 3 di grassi.

contattaci per ordinare i nostri legumi